cono e stelline.jpg

Coni Stella è una ex fabbrica che negli anni '50 produceva il famoso cono "Stella". All'interno, un un gruppo prevalentemente di donne, lavora e sperimenta. I gusti sono assortiti: ci sono artiste visive, sarte, costumiste,  artigiane, gioielliere, light designers, una violinista, una fotografa, una montatrice.

Attualmente lavorano nello spazio:

Virginia Vittozzi che cuce dei pupazzi meravigliosi dai calzini che si chiamano Podobis

Lidia Sanna che fa dei gioeilli con plastiche reciclate e molto ancora. Se volete cercarla è  Thia Bijoux.

Olivia Monti Arduini, disegnatrie raffinata di gioelli, la trovate come OMA

Claudia Coppola e Bianca Maria Sitzia, due sarte costumiste da cui potete farvi realizzare cose belle assai.

Sander Loonen e Fabiana Piccioli light designers di molti spettacoli che vedete in giro nei migliori teatri d'Europa. Se volete cercarli, sono ARP

Claudia Pajewsky, fotografa de L'Aquila che di musicisti famosi ne ha ritratti a volontà. Qui per scoprire di più

Lea di Cursi, video editor pugliese

Marta Salini, giovane artigiana dei gioelli

Nina, artista finlandese

 

Coni Stella, which is the operational headquarters of La Frangia, has hosted various events and activities over the years.

 

Between these:

- theatrical performances (with the Semi Volanti company)

- presentation of books

- poetry reading

- history lessons (participating in the BellaStoria Festival )

- Giuseppe Frana's modal music workshop

- the North African percussion laboratory of Marzouk Mejri

- events in support of projects of associations that deal, in various ways , with the protection of human rights (Free and Integrated Reception, ITETERO Nursery and Primary School in Rwanda, Millemè, committed against gender violence)

 

Coni Stella participated in Open House and, from September 2019, is the permanent residence of the jazz string orchestra of Marco Omicini .